Cari amici di Why Not, nell’episodio di oggi conosceremo Marco Cappati, che a Perth lavora come Senior Manager per una delle più grandi aziende di costruzioni in Australia.

Davide è arrivato in Australia per la prima volta nel Dicembre del 2013 con un Working Holiday Visa.

A quel tempo era sposato e i suoi due figli avevano 2 e 4 anni.

Inizialmente decise di partire da solo e spese i primi sette mesi della sua esperienza australiana lontano dai propri affetti:

“Quello fu un periodo veramente duro, ma l’obiettivo che avevo in testa mi aiutò a superare la solitudine…”

Davide in Italia aveva gestito un bar per cinque anni, esperienza che fu determinante per il raggiungimento del permanent visa, che infatti arrivò dopo solo un anno e mezzo dal suo arrivo in Australia.

Quasi un record direi…

Dopo il visto permanente Davide ha vissuto parecchie esperienze lavorative (alcune anche negative) e si è rimesso anche a studiare iscrivendosi all’università.

Davide oggi fa un lavoro che lo rende felice, allena una squadra di calcio e si gode i successi sportivi dei figli.

“Sono arrivato e non avevo troppe alternative, dato che avendo famiglia, dovevo trovare subito lavoro ed un modo chiaro per arrivare al visto permanent… tra l’altro solo sei mesi dopo l’arrivo del mio visto, il governo cambiò le regole per i visti… quindi mi andò anche bene!”

Chi non risica…

Buona visione!


Come sostenere il mondo di Why Not: https://www.patreon.com/paologallowhynot

Sei interessato alla vita in Australia? Entra nel gruppo Facebook: www.facebook.com/groups/whynotcafeitalianiinaustralia

Hai cambiato vita e vorresti partecipare a Why Not Café?
Scrivimi qui: [email protected]

Ecco i contatti di Why Not:
Youtube: Paolo Gallo - Why Not
Facebook: @whynot.ilikeit
Instagram: @paologallowhynot
Spotify: Paolo Gallo - Why Not
Spreaker: Paolo Gallo - Why Not